L’aggiornamento della velocità mobile di Google non ha alcun impatto sulle classifiche generali dei dispositivi mobili

L'aggiornamento della velocità mobile di Google non ha alcun impatto sulle classifiche generali dei dispositivi mobili

L’aggiornamento di Google Speed, che ha avuto inizio il 9 luglio non ha ancora avuto nessun impatto sul declassamento nei risultati di ricerca di Google mobile in generale.
Gli operatori di SEO PowerSuite ha esaminato circa 33.500 parole chiave, 1 milione di pagine di risultati di ricerca e le posizioni dalla numero 1 alla numero 30 prima e dopo l’aggiornamento e sono giunti alla conclusione che non ci sono stati cambiamenti nella classifica, anche per molte pagine lente.
Hanno eseguito il test di nuovo in aprile, prima dell’aggiornamento della velocità e hanno rieseguito i risultati tra il 14 luglio e il 16 luglio.
Hanno valutato la velocità di ciascuna pagina in questi risultati sulla base dello strumento Google PageSpeed ​​Insights che fornisce un punteggio di ottimizzazione, FCP mediano e DCL mediana.
First Contentful Paint (FCP) e DOM Content Loaded (DCL) sono metriche tecniche su come misurare il tempo di caricamento di una pagina.
Hanno confrontato le metriche di prima e dopo il rilascio dell’aggiornamento Speed ​​e sono giunti alla conclusione che non esiste alcuna correlazione tra la posizione nelle SERP mobili e le metriche FCP/DCL mediane.
Hanno inoltre aggiunto:

“”La crescita del FCP medio e le metriche DCL prima e dopo l’aggiornamento della velocità della pagina sono state minori, 0,030 secondi e 0,028 secondi rispettivamente, Google non ti dirà se una pagina è troppo lenta e non si posiziona bene in Google quindi i webmaster non possono guardare con una singola metrica per dire che una pagina specifica è così lenta da essere danneggiata dall’algoritmo o meno, pertanto, non c’è quasi nessun impatto sui risultati di ricerca””.

I dati suggeriscono che non c’è stato quasi nessun impatto sui risultati di ricerca una settimana dopo l’aggiornamento della velocità della pagina e non c’è alcuna correlazione tra la posizione nelle SERP mobili e le metriche FCP/DCL mediane.
La crescita delle metriche FCP/DCL medie 3 mesi prima e immediatamente dopo l’aggiornamento della velocità della pagina è stata minima, rispettivamente 0,030 secondi e 0,028 secondi.
La correlazione tra la posizione nelle SERP mobili e il punteggio di ottimizzazione medio rimane estremamente elevata, 0,97.
Il punteggio medio è aumentato di 0,83 punti, il che significa che gli standard di ciò che separa un sito buono da un grande sito sono in aumento, afferma Aleh Barysevich, fondatore e CMO di SEO PowerSuite.
Pianificano di eseguire nuovamente il test in un secondo momento per vedere se qualcosa cambia in un periodo più lungo dall’implementazione ma a partire da ora, in base ai dati, affermano che non vi è alcun cambiamento nella classifica nella ricerca mobile direttamente associata a questo aggiornamento di velocità, almeno non ancora.